• Adriano Lanfranco Lumetti nasce il 12 ottobre 1925 a Reggio Emilia. Suo padre, Ultimio, è ragioniere impiegato presso il Banco San Gerniniano e San Prospero di Reggio Emilia; sua madre, Lucia Latina, è casalinga.
• >Dopo il 1935 entra nell’Azione Cattolica della parrocchia di San Nicolò.
• Nell’anno scolastico 1942-43 consegue il diploma presso l’istituto Magistrale “Matilde di Canossa” di Reggio Emilia; nella sessione autunnale del medesimo anno ottiene la maturità classica presso il Liceo-Ginnasio “Ludovico Ariosto”
• Il 15 novembre 1945, entra nel Seminario di Albinea – Reggio Emilia, per compiervì gli studi di teologia.
• Dall’anno accademico 1947-48 all’anno 1952-53 frequenta la facoltà di Matematica e Fisica del Università degli Studi di Bologna, seguendo. il corso di laurea in “Fisica Pura”.
• Il 6 maggio 1948, riceve il sacramento dell’Ordìne Sacro dal vescovo Beniamino Socche, avendo ottenuto la dispensa pontificia per non aver ancora compiuto i 24 anni.
• Dal 1949 al 1954 è vicario cooperatore presso le parrocchie di Rubiera, poi Sant’Ilario d’Enza, quindi Cavazzoli e San Zenone.
• Dall’anno scolastico 1953-54 all’anno scolastico 1956-57 è insegnante di “Religìone” nella Scuola Media Statale “Amedeo di Savoia-Aosta.” di Reggio Emilia.
• Dal 1954 al 1967 è segretario dell’Ufficio Catechistico Diocesano ed insegna “Scienze” nel Seminario di Reggio Emilia.
• Dal 1954 al 1963 è incaricato straordinario in “Astrofisica” all’Università degli Studi di Bologna.
• Dall’anno scolastico 1957-58 all’anno scolastico 1966-67 insegna “Religione” nel “Liceo Ginnasio Statale “Ludovico Ariosto” di Reggio Emilia.
• Dal 1960 al 1975 è canonico della Cattedrale di San Prospero: carica dalla quale decade al momento della nomina a parroco di San Faustino.
• Dall’anno accademico 1959-60 ottiene l’insegnamento di “Esposizione della Dottrina e della Morale Cattolica” presso la Facoltà di Agraria ,sede di Piacenza, dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Manterrà tale carica fino al 1969.
• Dal 1967 al 1969 è professore di “Esposizione della Dottrina e della Morale Cattolica” anche nella Facoltà di Economia e Commercio, dell’Università Cattolica, sede di Milano.
• Dall’anno accademico 1969 al 1972 è incaricato dell’insegnamento di “Introduzione alla Teologia Dogmaticà” presso l’Università Cattolica di Milano e, nell’anno accademico1969-70, anche di “Introduzione alla Teologia Morale”.
• Dal 1972 al 1975 lavora come impiegato alle “Confezioni Milla Valdireno di Niccolò Rangoni” a. Bologna.
• Dal 1973 al 1974 lavora come operaio alla “Riva Calzoni SPA” a Bologna.
• Nel 1974 lavora come impiegato alla “Cooperativa Edilizia Sasso Della Volpe” a Milano.
• Nel 1972 soggiorna negli U.S.A. come “visiting professor”; vi incontra, fra gli altri, il prof. E.S. Phelps e i suoi collaboratori, legge il suo contributo pubblicato presso la “Russel Sage Foundation” dal titolo: Altruism, Morality and Economic Theory e vi compie altri soggiorni negli anni 1973, 1974 e 1975, che gli fanno concepire il progetto poi tradotto nell’Associazione “Nefesh”.
• Il 10 marzo 1973, si laurea “Magna cum laude” in Sacra Teologia. presso la Pontificia Università Lateranense con la tesi, Per una interpretazione positiva dei comandamenti, relatori: Mons. Antonio Dal Covolo, Padre Bonifacio Honings e Padre Atanasio Matanic.
• Nel quindicennio 1960-75 svolge decine di conferenze e partecipa a giornate di studio per studenti, docenti, medici, politici e tecnici, in diverse città italiane.
• Dal 12 ottobre 1975 al 1987 è Arciprete della Parrocchia di San Faustino di Rubiera (RE), dove realizza il restauro della Pieve romanica.
• Dall’anno scolastico 1976-77 all’anno scolastico è insegnante di “Religione” all’Istituto Tecnico per Geometri “Angelo Secchi” di Reggio Emilia, partecipando alla realizzazione di un esemplare progetto sperimentale.
• Dal 1977 al 1981, durante l’episcopato di mons. Gilberto Baroni, è segretario del Consiglio Presbiterale Diocesano.
• Il 10 febbraio 1978 (vigilia della Festa della Madonna di Lourdes) inizia, con la prof.ssa Anna Rompon, la Casa della Carità a Sant’Agata di Rubiera, che nel tempo si catatterizzerà per l’ospitalità fornita a tossicodipendenti, alcolisti, malati mentali ed ex detenuti.
• Il 12 maggio 1982 si costituisce formalmente, a sostegno della Casa della Carità, l’Associazione Nefesh, di cui diventa Presidente.
• Nell’ottobre 1990, su sua iniziativa, si costituisce la Cooperativa di Solidarietà Sociale Hinnam, per gestire una falegnameria con funzione di scuola professionale di reinserimento sociale.
• Nel novembre 1990 promuove e sostiene la nascita dell’Esagono Recording Studio s.r.l., in un immobile di proprietà dell’Associazione Nefesh, a Sant’Agata. • Nel 1998 aderisce e partecipa attivamente al Gruppo di studio dei rapporti fede-cultura nella società contemporanea “Christifideles laici”.
• Il 21 febbraio 2000 ispira la costituzione della Cooperativa Sociale Nefesh, di cui diventa socio, come nuova organizzazione preposta alla gestione diretta della Casa della Carità. All’Associazione Nefesh, di cui continua ad essere Presidente, rimangono funzioni di gestione patrimoniale finalizzate al sostegno della Casa della Carità.
• L’11 giugno 2001, dalla Cooperativa Sociale Nefesh nasce la Cooperativa Sociale “Il Soffione” con funzioni di reinserimento lavorativo, in ambito di agricoltura biologica, degli ospiti che hanno completato il programma alla Casa della Carità.
• Il 31 maggio 2003, l’Associazione Nefesh viene trasformata in Fondazione Nefesh con l’ingresso, tra i consiglieri, del Sindaco del Comune di Rubiera. Don Lanfranco riveste la carica di Presidente.
• Muore l’8 febbraio 2004 nella sua Casa. della Carità di San Faustino di Rubiera.